Umbria Jazz

Umbria Jazz

Umbria Jazz è di casa a Perugia dal 1974, anno della seconda edizione di patron Carlo Pagnotta. Si tratta ormai di un evento internazionale, divenuto una tradizione dell’estate perugina.

Il primo appuntamento con la kermesse dedicata alla musica internazionale si svolse a Villalago, sul lago di Piediluco, in Provincia di Terni, ma fu subito chiaro che l’evento, dato il successo ottenuto, si confaceva ad una piazza differente e venne così spostata a Perugia l’anno successivo.

Dopo il periodo buio che colpì la manifestazione dal ’77 al ’82, quando ebbe un vero e proprio stop, Umbria Jazz  rinacque grazie alla partecipazione di grandi artisti di chiara fama internazionale, di musicisti che ancora oggi rendono magica la città nei giorni del Festival e di turisti che accorrono da ogni parte del mondo per respirare l’aria speciale che solo un evento del genere, organizzato in una città come Perugia, può regalare.

Palcoscenico degli eventi più importanti è l’arena di Santa Giuliana che ha visto le esibizioni di artisti come Liza Minelli, Sting, Tony Bennet, Lady Gaga, Santana, Pino Daniele, Stefano Bollani, Phil Collins, Eric Clapton, Elton John.

Negli ultimi venti anni, ad affiancare il genere Jazz internazionale, si sono aggiunti il rock, il blues, le melodie brasiliane e si è prestata una maggior attenzione al jazz italiano, senza contare la versione invernale Umbria Jazz Winter che si svolge a Orvieto e consente agli appassionati di non dover rimanere in “pause” durante l’inverno.